Leave a comment

8bit generation – The Commodore Wars

Come programmato, domenica 22 ottobre, presso lo Spazio Murat di Bari si è svolta la prima proiezione pubblica italiana del docufilm “8bit generation – The Commodore Wars” realizzato dalla Junk Food e distribuito dalla CG Entertainment SRL.

Nell’occasione l’associazione ha allestito con intenti scenografici, un’esposizione di alcune delle macchine più rappresentative della produzione della Commodore Business Machine International. Nelle Foto qui sotto potete ammirare, tra l’altro, una macchina da scrivere risalente agli anni 50.

 

 

 

 

 

 

 

 

Ecco uno dei protagonisti del documentario: il VIC-20, the friendly computer, protagonista di un boom di vendite, il primo vero computer per le masse, il primo computer a superare il milione di unità vendute.

Qui sotto, invece, il protagonista indiscusso, il Commodore 64 che, con i suoi quasi venti milioni di pezzi venduti, è il computer più venduto di sempre.

E poi C16, SX-64, Plus4, Amiga 500, C64c, Amiga 600. La piattaforma Amiga è considerata come la prima vera piattaforma informatica commerciale multimediale.

 

 

 

 

 

 

 

 

ed infine il CDTV, uno dei primi esperimenti di personal computer dotati di lettore cd.

L’occasione è propizia perchè alcuni appassionati possano ottenere una dedica del volume, edito dall’Associazione nel 2016, “Sulla Cresta del … Baratro – La Spettacolare Ascesa e Caduta della Commodore” da parte dell’autore della traduzione in Italiano, il Prof. Stefano Ferilli.

 

 

 

 

Lo Spazio Murat si riempe di appassionati in attesa della proiezione.

 

 

 

 

 

 

 

 

Segue una breve presentazione da parte del Prof. Ferilli, che aiuta gli intervenuti ad inquadrare storicamente gli avvenimenti narrati nel documentario.

Infine, la proiezione alla presenza della sala piena. Oltre 100 persone presenti!!!

 

 

 

 

 

 

 

 

Alla fine della proiezione un lungo applauso testimonia l’interesse riscosso dall’evento.

Alla prossima.

Stay tuned.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *