Leave a comment

8bit generation – The Commodore Wars

Come programmato, domenica 22 ottobre, presso lo Spazio Murat di Bari si è svolta la prima proiezione pubblica italiana del docufilm “8bit generation – The Commodore Wars” realizzato dalla Junk Food e distribuito dalla CG Entertainment SRL.

Nell’occasione l’associazione ha allestito con intenti scenografici, un’esposizione di alcune delle macchine più rappresentative della produzione della Commodore Business Machine International. Nelle Foto qui sotto potete ammirare, tra l’altro, una macchina da scrivere risalente agli anni 50.

 

 

 

 

 

 

 

 

Ecco uno dei protagonisti del documentario: il VIC-20, the friendly computer, protagonista di un boom di vendite, il primo vero computer per le masse, il primo computer a superare il milione di unità vendute.

Qui sotto, invece, il protagonista indiscusso, il Commodore 64 che, con i suoi quasi venti milioni di pezzi venduti, è il computer più venduto di sempre.

E poi C16, SX-64, Plus4, Amiga 500, C64c, Amiga 600. La piattaforma Amiga è considerata come la prima vera piattaforma informatica commerciale multimediale.

 

 

 

 

 

 

 

 

ed infine il CDTV, uno dei primi esperimenti di personal computer dotati di lettore cd.

L’occasione è propizia perchè alcuni appassionati possano ottenere una dedica del volume, edito dall’Associazione nel 2016, “Sulla Cresta del … Baratro – La Spettacolare Ascesa e Caduta della Commodore” da parte dell’autore della traduzione in Italiano, il Prof. Stefano Ferilli.

 

 

 

 

Lo Spazio Murat si riempe di appassionati in attesa della proiezione.

 

 

 

 

 

 

 

 

Segue una breve presentazione da parte del Prof. Ferilli, che aiuta gli intervenuti ad inquadrare storicamente gli avvenimenti narrati nel documentario.

Infine, la proiezione alla presenza della sala piena. Oltre 100 persone presenti!!!

 

 

 

 

 

 

 

 

Alla fine della proiezione un lungo applauso testimonia l’interesse riscosso dall’evento.

Alla prossima.

Stay tuned.

Leave a comment

La storia del PC raccontata il 22 ottobre a Bari nello Spazio Murat.

Jack Tramiel, un ebreo polacco originario della città di Łódź e sopravvissuto alla campo di concentramento di Auschwitz, nel novembre del 1947 emigrò negli Stati Uniti d’America dove nel 1948, affascinato dalla vita militare, si arruolò nella United States Army imparando, nei quattro anni che vi trascorse, a riparare macchine per scrivere. Congedatosi dall’esercito, dopo un breve periodo in cui si guadagnò da vivere come tassista, decise di utilizzare la competenza acquisita nella riparazione di macchine da scrivere: nel 1953 fondò la Commodore Portable Typewriter Company, un negozio situato nel Bronx di New York, dove vendeva e riparava macchine da scrivere.
La scelta della parola commodore (in italiano “commodoro”), uno dei gradi da ufficiale della marina militare, deriva dalla passione di Tramiel per il mondo militare. Tramiel in seguito spiegherà che la scelta cadde su quel grado perché i gradi superiori erano già stati utilizzati da altre società e l’idea gli venne quando vide un’automobile denominata Opel Commodore.
Quando Tramiel costituì la Commodore International Ltd. negli anni ’70, immaginò computer per la gente comune e non solo per delle elite. Guidando la rivoluzione della tecnologia personale e la lotta contro giganti come Apple e IBM, la Commodore divenne un nome familiare, cambiando il modo in cui interagiamo, creiamo e giochiamo con i computer. Dall’avvento dei giochi rivoluzionari dell’Atari e del Tetris attraverso l’evoluzione del design tecnologico contemporaneo, il documentario “8 bit generation: The Commodore Wars” ci conduce nell’epoca d’oro dei personal computer ed esplora il ruolo chiave della Commodore nel plasmare il futuro in cui viviamo.

————–

L’Apulia Retrocomputing dal 2012, svolge attività di ricerca, recupero e salvaguardia nel settore della Storia dell’Informatica e dell’Elettronica. Nel 2016 ha pubblicato in esclusiva per l’Italia, il volume “Sulla Cresta del…Baratro”, traduzione (ad opera del Prof. Stefano Ferilli) del libro di Brian Bagnall “On the Edge”, incentrato sulle tribolate vicissitudini della Commodore.

In questo contesto si inquadra la volontà di promuovere, IN ANTEPRIMA ASSOLUTA PER L’ITALIA, la proiezione pubblica del film-documentario “8 bit generation: The Commodore Wars“. L’evento, ad ingresso gratuito (riservato esclusivamente a chi sarà in possesso della copia cartacea del biglietto disponibile sulla piattaforma Eventbrite), sarà ospitato a Bari, in Piazza del Ferrarese, il prossimo 22 ottobre, dallo Spazio Murat, uno dei più apprezzati contenitori culturali cittadini, dedicato alla promozione e divulgazione della cultura contemporanea. La proiezione farà parte integrante della Rassegna “Giri di Pensiero. Sul contemporaneo.”, una rassegna permanente su temi di arte e cultura contemporanea, e sarà arricchita da una presentazione a cura del Prof. Stefano Ferilli del Dipartimento di Informatica di Bari e da un’esposizione di computer d’epoca.

Lo Spazio Murat

Biglietti (gratuiti) di ingresso disponibili sulla piattaforma Eventbrite.

Programma (soggetto a modifiche per motivi di carattere organizzativo)
– 16:00 apertura dello spazio espositivo di computer d’epoca a cura dell’Apulia Retrocomputing
– 17:00 presentazione a cura del Prof. Stefano Ferilli del Dipartimento di Informatica dell’Università di Bari
– 18:00 proiezione del film (posti limitati)
– 19:40 fine proiezione
– 20:00 chiusura dello spazio

Fonte: spaziomurat.it

4 Comments

The Commodore Wars – Gli affari sono affari

A cavallo tra gli anni ’70 e ’80 infuria la guerra tra diverse marche di home-computers tra cui spicca la Commodore. Il documentario affronta l’argomento da un punto di vista prettamente legato al business; il focus è sugli aspetti commerciali e sulla furbizia del boss Jack Tramiel, vero pioniere nel campo. Le varie interviste e testimonianze offrono un’esauriente visione sulle radici del business dell’elettronica d’altri tempi.

Di seguito vi presentiamo il trailer della versione originale con i sottotitoli da noi elaborati per l’occasione. La proiezione pubblica del film avverrà il 22 ottobre a Bari, in anteprima assoluta per l’Italia. In tale circostanza verrà proiettata, per la prima volta in pubblico, la versione doppiata in lingua italiana rilasciata di recente.

3 Comments

The Commodore Wars: chi ha inventato davvero il Personal Computer?

L’Associazione Culturale Apulia Retrocomputing è lieta di annunciare l’avvenuto acquisto dei diritti per la progettata proiezione pubblica del Film-Documentario “The Commodore Wars”.

Quando Jack Tramiel ha inventato Commodore negli anni ’70, ha immaginato l’utilizzo dei computer per le masse e non solo per le classi agiate. Spingendo la rivoluzione della tecnologia del PC e combattendo giganti come Apple e IBM, Commodore è diventato un nome familiare cambiando il modo in cui interagire, creare e giocare con i computer. Dall’avvento dei giochi innovativi Atari e Tetris all’evoluzione del design tecnologico contemporaneo, 8 Bit Generation si immerge nella storia del computer per utilizzo casalingo e esplora il ruolo chiave di Commodore nella progettazione del futuro in cui viviamo.

Titolo: The Commodore Wars
Regia: Tomaso Walliser
Nazionalità: Italiana
Anno: 2016
Produttore: Junk Food Films
Distributore: CG Entertainment SRL

The Commodore Wars

A presto per maggiori dettagli sulla futura proiezione che avverrà a Bari, in prima visione assoluta per l’Italia.

Leave a comment

Donazione anonima.

L’associazione ringrazia il donatore (che vuole restare anonimo per il momento) del materiale ritratto in foto.
E’ un Olivetti Echos 44 Color.

Leave a comment

Occasione irripetibile! (SOLD OUT)

Cliccando su “Buy Now” verrai indirizzato all’acquisto mediante Paypal di una copia de
“Sulla Cresta…del Baratro – La Spettacolare Ascesa e Caduta della Commodore”

al prezzo ridotto* di € 15,00
comprensivo di spedizione tracciabile sul territorio nazionale

*riduzione giustificata da lievi difetti alla plastificazione della copertina

 

 

Leave a comment

Insert Coin: la Storia dei Videogiochi a Carbonara (Ba)

Venerdì 14 luglio, in una insolita cornice estiva e serale, si è svolto nella sede di Alumni Mathematica presso il Mercato Coperto di Carbonara (Ba), un interessantissimo talk sulla storia dei videogiochi a cura di Pierpaolo Basile, ricercatore presso l’Università di Bari nel campo dell’Intelligenza Artificiale, socio di Alumni e di Apulia Retrocomputing, e (per la parte grafica) di Lucia Siciliani, artista e gamer.

L’evento è stato organizzato da Alumni Mathematica con la collaborazione di Apulia Retrocomputing e Warp Zone (associazione di retrogaming e retrocomputing con sede a Brindisi).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il talk ha spaziato dalle origini dell’industria dei videogiochi (creazione della Magnavox Odissey) sino al lancio del Nintendo Super Nes (1990) ponendo particolare attenzione a curiosità ed aneddoti storici, arricchita da innumerevoli filmati di repertorio che hanno aiutato il numeroso pubblico presente a ricavare un quadro complessivo delle principali dinamiche che hanno animato un periodo di progressi roboanti dal punto di vista tecnico e concettuale, di profonde crisi strutturali e contraddizioni, di grandi personalità dotate di ingegno e spirito di inventiva.

A seguire gli intervenuti hanno potuto godere di sessioni di free play su console storiche quali Vectrex, Mattel Intellivision, Sega Mega Drive, Nes, su home computer degli anni ’80 come Commodore Vic20, C64, Amiga, Sinclair ZX Spectrum e su veri cabinati da sala giochi (restaurati da Warp Zone), su cui hanno potuto rivivere le sensazioni di una vera sala giochi, sfidandosi ai più famosi coin up quali Pacman, Space Invaders, Galaga.

Leave a comment

Insert Coin: la storia del videogioco a Carbonara.

L’Associazione, che collabora assiema a Warp Zone all’organizzazione dell’evento di Alumni Mathematica, vi invita tutti a partecipare il 14 luglio ad INSERT COIN: LA STORIA DEI VIDEOGAME! Noi saremo presenti per curare l’allestimento di alcune postazioni interattive.

Gli organizzatori comunicano che l’ingresso sarà gratuito per i soci delle associazioni che partecipano all’evento. Per i non soci sarà necessario tesserarsi ad Agorà Mathematica, spinoff di Alumni Mathematica, al costo di €5 comprensivi di birra e patatine offerte durante l’evento.

Leave a comment

Donazione Prof. Ciurchea

L’associazione ringrazia il socio, professor Decebal-Radu Ciurchea, dell’Università Babeș-Bolyai di Cluj-Napoca (Romania) per la donazione del materiale ritratto in foto.

 

 

 

 

 

Leave a comment

Star Wars su TI-994A

In occasione del 40esimo anniversario del film Star Wars pubblichiamo il contributo del nostro socio, Decebal-Radu Ciurchea, docente presso la Facoltà di Fisica dell’Università di Cluj-Napoca in Romania, nonchè appassionato collezionista di Texas Instrument TI-994A.

Il listato in BASIC che segue è relativo ad un programma che disegna Lord Vader, il Millenium Falcon ed una Guardia Imperiale (nella foto qui sotto).

Il programma è stato recuperato da una vecchia audiocassetta.

Cliccate qui per scaricare il listato.

1 Comment

Riparazione Commodore Vic-20 “spectrumizzato”

Riparazione effettuata da Antonio Caradonna

PARTE 1

L’Associazione acquista una scheda madre per completare un Vic-20 proveniente da donazione. Questo Vic-20 risultava infatti utilizzato come contenitore di uno ZX Spectrum. In Associazione, scherzando, ma non troppo, si parlava di Vic-20 “spectrumizzato”.

                                                                                                                                                                                 Il Vic-20 “spectrumizzato”

                                                                                                                                        Alla scheda acquistata mancano le rom kernal e character, ma data la facilità a reperire delle eprom si decide di optare per utilizzare queste ultime, testando i numerosi adattatori proposti sul web. Per la rom kernal tutto bene: l’adattatore per una eprom 2764 funziona bene. Non è così per la rom character, che blocca il computer.

Il difetto sul video causato dal 2532 montato con l’adattatore trovato su internet

Da uno studio dello schema elettrico e dei chip in questione si ricava che la rom originale (una 2332) dispone di due segnali CS (chip select). La eprom scelta come sostituto è una 2532 della Texas Instruments, chip prodotto proprio per mantenere una buona compatibilità con altre rom in commercio all’epoca. Difatti tutti i pin del bus dati sono giusti tranne che il pin 21 (Vpp), che si trova nella posizione errata, e che va posto a +5v. Ma l’adattatore non considera affatto la presenza di due CS (CS1 e CS2).

Il difetto sul vic20 con il pin 21 collegato ai +5volt e il pin 20 collegato a CS1

Il problema è dato dal singolo pin EP che nello schema dell’adattatore è collegato al solo CS1 col risultato che il chip, pur correttamente alimentato, risponde producendo a video caratteri spezzati, incompleti come da foto. La eprom infatti necessita di entrambi i segnali CS mandati dal Vic, che vanno sommati e applicati entrambi sul pin 20 (EP). Una rapida consultazione della tabella boleana aiuta a comprendere che necessita una porta OR, fornita da un chip 74LS32, dotato di ben 4 porte.

La eprom 2532 con il 74LS32 collegati

Il Vic-20 finalmente funziona correttamente. Non resta che indirizzare i pin del bus dati. Si provvede a zoccolare tutto in funzione della necessità di effettuare test sui chip di eventuali futuri Vic-20 che avessero necessità di essere riparati.

Vista di tutto il vic20 completato e funzionanteFinalmente funziona con la porta logica collegata correttamente

PARTE 2

Per mesi è stata valutata ed esplorata l’ipotesi di adattare una tastiera da un C64 o, peggio, da un C16. Non si è mai proceduto in tal senso in considerazione delle numerose incompatibilità che avrebbero richiesto un lungo e complesso lavoro di adattamento. Finalmente, grazie alla generosa donazione di Ezio Bagnis del Vintage Computer Club Italia abbiamo a disposizione una nuova tastiera per il Vic-20, semplice da montare e testare, potendo infine registrare il perfetto funzionamento del computer.

  

Leave a comment

1° Edizione di Web-Ecom a Bari

Il prossimo 9 giugno l’Apulia Retrocomputing sarà tra i patrocinanti della 1° edizione di Web-Ecom che si terrà a Bari, presso l’Hotel Parco dei Principi.

L’evento, organizzato da Aproweb – web agency di cui è CEO il nostro socio, Daniele Rutigliano, è il primo che si tiene in Puglia dedicato al mondo del digital.

Leave a comment

3a Mostra Tecno-Era a San Nicola La Strada (CE)

Segnaliamo la terza edizione della mostra Tecno-Era che si terrà nei giorni 20 e 21 Maggio presso il Salone Borbonico del Comune di San Nicola La Strada (CE).

La mostra realizzata da Associazione64, dal nome Tecno-Era, è alla terza edizione dopo l’enorme successo delle due precedenti edizioni presso il palazzo Ducale di Castel Morrone e presso il complesso monumentale del belvedere di San Leucio e che hanno rappresentato un evento unico nel suo genere nel Sud Italia.

Ulteriori informazioni sull’evento sono disponibili sul sito internet dell’Associazione:

Mostra Tecno Era – Terza Edizione

E’ anche stato creato un evento su Facebook

Per ulteriori informazioni,
Giovanni Bernardo
Resp. Tecnico Associazione64
http://www.associazione64.it
http://www.facebook.com/associazione64

Leave a comment

Recupero Olivetti L1 M20 ST

Immagini del recupero effettuato stamattina.

Leave a comment

Donazione Prof. Montemurro – Bari

L’associazione ringrazia il professor Giuseppe Vittorio Montemurro dell’I.P.S.I.A. L. SANTARELLA di Bari per la donazione del materiale ritratto in foto.

3 Comments

Cover Art – Etichette per floppy disk Amiga

A grande richiesta proponiamo un esempio di cover art. Si tratta di labels per dischetti Amiga composte all’interno dell’Associazione per intenti meramente amatoriali.

Cliccando qui potrete scaricare tante etichette in un unico file .zip! Inserite nei commenti le richieste di ulteriori etichette per i vostri programmi preferiti per Amiga.

 

Leave a comment

Donazione Claudio Pezzuto

Tutta l’Associazione ringrazia il socio Claudio Pezzuto per aver realizzato a sue spese e donato generosamente il cavo di collegamento video da utilizzare per l’MSX Philips VG-8020 seriale n.JM00821031118 donato dal Sig. Rizzo di Conversano a maggio del 2016.

Leave a comment

Donazione di Lino Milillo – Bari

Tutta l’Associazione ringrazia sentitamente il Sig. Lino Milillo di Bari per la donazione del materiale di cui alle sottostanti immagini, conservato in splendide condizioni, praticamente quasi inutilizzato.

Leave a comment

Donazione di Michele Perniola – Bari (BA)

Un ringraziamento al socio Michele Perniola che ha donato all’Associazione un cospicuo quanto interessante lotto di software ovvero pacchetti applicativi per sistemi IBM compatibili. Una vera miniera di sapere tecnico da cui attingere per ricostruire la storia dell’informatica che è passata anche attraverso la conoscenza dei sistemi operativi nonchè dei linguaggi di programmazione e degli applicativi con riferimento ai Database Relazionali. Importante anche l’acquisizione di una macchina di grande importanza storica risalente agli anni settanta costruita dalla Hewlett-Packard: hp 9100B. A tal riguardo l’associazione si impegnerà al restauro della suddetta in modo da renderla operativa anche nell’eventualità di una futura Mostra.

Grazie Michele!

fb_img_1484343683986 fb_img_1484343681289 fb_img_1484343678603 fb_img_1484343675871 fb_img_1484343673013 fb_img_1484343670247 fb_img_1484343667486 fb_img_1484343664568 fb_img_1484343661666 fb_img_1484343658951 fb_img_1484343656374 fb_img_1484343653699 fb_img_1484343650548 fb_img_1484343647470 fb_img_1484343644149 fb_img_1484343641348 fb_img_1484343638201 fb_img_1484343633545 fb_img_1484343686747

Leave a comment

Donazione di Cristian Orlando – Veglie (LE)

L’Associazione ringrazia sentitamente l’amico Cristian Orlando di Veglie (Le) per la donazione del materiale ritratto in foto.

15972718_928235140645132_8762106138136192733_o