Lascia un commento

KYBER MINUS

Negli anni ottanta diverse aziende si lanciarono nel mercato dei business computer, proponendo principalmente macchine CP/M da ufficio. In Toscana le principali erano la General Processor di Firenze e la Kyber Calcolatori di Pistoia, in particolare quest’ultima produsse diversi computer, tra i quali troviamo il Kyber Minus.

Il Kyber Minus venne venduto sostanzialmente in due versioni: la prima con la scheda, l’alimentatore e 2 floppy da 5”25 in un case in legno con terminale video esterno; la seconda è di fatto la sola scheda “Big Board” fissata su una tavola in legno con l’alimentatore e 2 floppy drive, tipicamente da 8 pollici, ma l’utente poteva acquistarla anche con una coppia di drive da 5”25.

Potete vedere nella foto qui sotto la Kyber Minus “Big Board”:

E’ una macchina basata sul famoso processore Zilog Z80, con 64KB di RAM basati su 32 chip di RAM dinamica modello 4116. All’avvio il computer mostra il logo della Kyber Calcolatori e il nome del computer, in attesa di caricare il sistema operativo CP/M dal floppy drive. Il firmware per il boot e la ROM dei caratteri sono basati su 2 EPROM modello 2532, per un totale di 8KB di ROM. Tuttavia era possibile espandere la ROM del sistema con altre EPROM.

Nota: Curiosamente, nonostante il computer sia il “Minus”, come serigrafato su scheda, a video compare il nome “Modulus”

La scheda presenta un’uscita video composita, per collegarla ad un monitor a fosfori verdi. Il video è gestito dal famoso CRT controller Motorola 6845. Il controllo del floppy è affidato invece al controller FD1793.

La scheda presenta inoltre 2 porte seriali, di cui una per il collegamento di un terminale, e ha la possibilità di collegarci un hard disk.

Il Kyber Minus era pensato come computer per l’utenza affari, mentre la sola scheda con i 2 drive da 8 pollici e alimentatore era dedicata agli appassionati e agli studenti universitari che volevano imparare la programmazione in assembly e linguaggi di programmazione tra cui Fortran, Basic, Pascal…che andavano caricati da floppy.

La scheda con i 2 drive e l’alimentatore costava circa un milione di lire.

Non si sa esattamente quanti computer Minus siano stati prodotti.

Tra gli altri computer della Kyber troviamo il Task 3, con 192KB di RAM e Hard Disk da 5MB, venduto al prezzo di 9 milioni di lire circa.

Vi è poi il Kyber Leader, un computer Z80 basato su schede su bus S-100, standard americano già utilizzato per le schede del computer Altair 8800.

Curiosità: il computer Kyber Minus a livello di scheda elettronica (Big Board) è molto simile alla scheda americana Ferguson Big Board.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *