Leave a comment

Olivetti M386/25

Ottobre 2015. Ispezione pc olivetti M386/25 di proprietà dell’associazione.

Clicca QUI per le caratteristiche della macchina (Museo dell’Associazione)

Internamente non presenta componenti che a vista sembrino danneggiati o a rischio.
La batteria è ormai andata..
C’e’ un bel po’ di polvere da rimuovere, ma non ci sono zone arrugginite..
Esternamente, esteticamente è quasi perfetto. Ma nella parte superiore è rimasta la “macchia” della base del monitor.
Provata l’accensione e parte. La diagnostica non evidenzia problemi, tranne ovviamente la non corretta configurazione della cmos.
Tramite floppy si avvia perfettamente in DOS.
Attualmente non vede l’HD probabilmente perchè va a buon fine il salvataggio dei parametri nel setup interno; dovrebbe essere un problema risolvibile.
Il monitor funziona perfettamente.

1 1b 1c 2 3 4 5 6 7

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Edit: aggiornamento a giugno 2016.

Nella situazione descritta partiva in automatico un setup interno.

Non si riusciva a settare però l’HardDisk, un CONNER CP30126. Il setup presentava soltanto configurazioni predefinite, e nessuna configurazione user. Anche provando tutte quelle disponibili l’HD non veniva riconosciuto. C’erano problemi anche a settare la risoluzione del video.

E’ stato provato quindi l’avvio da floppy con DOS. Il computer si è avviato, anche se in maniera casuale, evidenziava dei problemi di lettura dei floppy. Si è deciso quindi di smontare il floppy per una ripulita. Attualmente, dopo l’intervento, funziona perfettamente.

L’HD è montato su una comoda slitta ad incastro senza viti, facilmente rimovibile. Anche per l’HD notare la scritta made in italy.

08 IMG_20160517_194913

 

 

 

 

 

 

 

Ci si è voluti assicurare quindi del funzionamento dell’HD. E’ stato montato su un altro PC, impostando manualmente i parametri di testine/cilindri, ed è risultato funzionante e leggibile.

08 bis mod IMG_20160517_200727

Il suo contenuto pero’ sull’olivetti è stato compresso con il dblspace del DOS 6, e quindi era visibile solo un unico file, DBLSPACE.000.

09 IMG_20160517_200946

 

 

 

 

Quindi, verificato che l’HD era funzionante, il problema era riuscire a configurare il setup del PC.

Cercando in rete risultava che gli olivetti spesso utilizzavano un programma di setup esterno su floppy. Informazione ripetuta su diversi siti, ma purtroppo questo programma sembrava irreperibile.

Poi, pensandoci bene, mi sono ricordato che negli anni 90, avevo già avuto a che fare con questo argomento.

E infatti, cercando nel mio archivio di file (in quel periodo non buttavo via niente) ho trovato un file relativo agli olivetti: M300DISK.EXE. L’avevo tirato giù per sbaglio e messo da parte.Era un file autoscompattante che creava un disco di avvio/setup/diagnostica per la serie M300 olivetti. Per ricreare il disco ho dovuto utilizzare il vecchio computer con win98 perché con windows 7, l’eseguibile, non era in grado di partire.

Così, avviando con il dischetto ho ottenuto:

10 IMG_20160526_235720

 

 

 

 

 

 

 

Finalmente il setup “completo” …..

11 IMG_20160526_23573912 IMG_20160526_235758

 

 

 

 

Con cui sono stati settati tutti i parametri necessari.

Come tipo di HD è stato settato il tipo 18, predefinito, che come capacità si avvicinava di piu’ alla grandezza del conner montato.

Dato che presumibilmente il PC non funzionerà con continuità, le batterie sono state per il momento sostituite con delle normali batterie alcaline con un diodo di protezione in serie.

 

Claudio Pezzuto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *